Lo stato dei Social Network in Italia

Facebook è ancora e sempre più il re dei social network con ben 22,7 milioni di utenti unici mensili (il 60% dei 37,8 milioni di italiani che dichiarano di accedere ad internet visita Facebook almeno una volta al mese) e cresce del 4,7% rispetto allo scorso anno.

Social Network trend
Lo stato dei Social Network in Italia

Uno dei social che cresce di più nel 2013 è Google+ che, grazie alla potenza della holding che gli ha dato i natali, fa registrare un +56,7% e diventa la seconda piattaforma social d’Italia con 3,83 milioni di utenti unici mensili. La piattaforma di big G sembra godere molto dell’indotto proveniente dall’integrazione con Gmail, ma se andiamo a vedere il tempo medio di permanenza di ogni utente le cose cambiano notevolmente: 3 minuti e 51 secondi, il risultato peggiore del panel (per Facebook sono 8 ore e 14 minuti), insomma, a quanto pare Google+ è molto visitato, ma poco utilizzato.

In ottima posizione Linkedin, il social network per i contatti professionali cresce del 18,3% vantando 3,52 milioni di utenti unici mensili e si attesta come il terzo social network d’Italia. Ma il dato che desta più scalpore è la contrazione fatta registrare da Twitter, il social network più chiacchierato dai media tradizionali perde l’11,6% dell’audience mensile e con 3,35 milioni di visitatori unici passa dal secondo al quarto posto tra i social più utilizzati (c’è da considerare che i dati a nostra disposizione fanno riferimento solamente agli accessi da desktop, ma ci risula difficile pensare che un utilizzatore della piattaforma mobile non vi acceda, almeno una volta al mese, quando è al computer).

Badoo, il social network per incontrare l’anima gemella, è quello che perde la quota maggiore di visite: con il 31,7% di audience in meno mantiene comunique 1,47 milioni di accessi, gli stessi di Tumblr (da poco acquistato da Yahoo!) che ne guadagna però il 39,6%, mentre quello che cresce di più è Pinterest con +119,8% di unique audience su base mensile e 880 mila visite. In caduta libera Netlog che con -29,6% continua il trend decrescente già rilevato lo scorso anno.

Per maggiori informazioni sullo stato della rete in Italia vi consiglio di consultare la recente presentazione realizzata da Blogmeter e presentata da Vincenzo Cosenza a STATE OF THE NET 2013.

BlogMeter inaugura PolisMeter: monitorare l’attività dei politici sul web

Blogmeter, società italiana leader nel monitoraggio e nell’analisi della rete, ha da poco inaugurato Polismeter: una piattaforma gratuita per monitorare le performance dei politici sul web.
L’interfaccia grafica di nuova generazione, realizzata in collaborazione con WIP, è studiata per permettere un’esperienza di navigazione userfriendly sia da pc che da un qualsiasi dispositivo mobile.  Gli insight che l’azienda mette a disposizione sono suddivisi in 6 finestre grafiche sfogliabili cliccando sulle frecce che appaiono sul monitor, con lo scroll del mouse o con il tap di un mobile device.
Andiamo a vedere nel dettaglio gli insight messi a disposizione dalla dashboard:

  1. Il trend delle citazioni dei 5 politici più discussi nell’ultima settimana su tutte le fonti italiane (blog, forum, siti di news, socialnetwork, ecc.);
  2. La cloud degli hashtag più utilizzati su Twitter in tutti i tweet italiani riguardanti la politica;
    PolisMeter: Web Mentions Trend e Hashtag Cloud
    PolisMeter: Web Mentions Trend e Hashtag Cloud
  3. I 5 Tweet dei politici più engaging (quelli che hanno ottenuto il maggior numero di retweet e di risposte);
  4.  I 5 post più engaging sulle pagine Facebook dei politici in termini di like, commenti e condivisioni;
    Polismeter: Top Tweet e  Top Facebook Status Update
    Polismeter: Top Tweet e Top Facebook Status Update
  5. Le performance su Twitter dei politici per numero di citazioni complessive (inclusi anche retweet e reply) e di follower, il tutto supportato dallo scostamento percentuale rispetto al periodo precedente;
  6. Le performance su Facebook per numero di interazioni (like, condivisioni e commenti) e per numero di fan, anche qui viene visualizzato il delta rispetto ai giorni immediatamente precedenti al periodo di analisi.
    PolisMeter: Twitter Performances e Facebook Performances
    PolisMeter: Twitter Performances e Facebook Performances

    Per quanto riguarda il periodo di analisi di default Polismeter mostra i dati relativi alla giornata precedente, ma offre la possibilità di selezionare un periodo differente nel limite dei sette giorni precedenti la data di consultazione.
    Non resta che cominciare a monitorare l’attività sul web dei nostri politici in questo periodo di intensa campagna elettorale, più social che mai: www.polismeter.it